Scozia: da Edimburgo a Durness per Inverness e Loch Ness e la Rosslyn Chapel

Scozia_Edimburgo_Parlamento

Scozia_Edimburgo Scozia_Edimburgo Scozia_Edimburgo_Stazione Scozia_Edimburgo Scozia_Edimburgo_Tombe Scozia_Edimburgo_Cimitero Scozia_Edimburgo_Palace_of_Holyroodhouse Scozia_Edimburgo_Parlamento Scozia_Edimburgo_Parlamento Scozia_Edimburgo_Castello Scozia_Edimburgo_Castello Scozia_Edimburgo_Castello Scozia_Edimburgo_Centro_Sera Scozia_Edimburgo_Castello_Sera Scozia_Rosslyn_Chapel Scozia_Rosslyn_Chapel_Bar Scozia_Inverness_Centro Scozia_Inverness_Castello Scozia_Inverness_Castello Scozia_Inverness_Chiesa Scozia_On_The_Road Scozia_On_The_Road Scozia_Loch_Ness_Cimitero Scozia_Loch_Ness Scozia_Natura Scozia_Grano Scozia_On_The_Road Scozia_On_The_Road

Il nostro viaggio in Scozia inizia partendo dalla capitale Edimburgo: arriviamo verso sera e possiamo già ammirarne lo stile gotico che la contraddistingue. La bassa illuminazione pubblica ed il clima fresco con un po’ di nebbia ti fanno entrare subito nel mood di Edimburgo.

La visita della città vecchia parte la mattina successiva, passeggiando lungo la via che conduce al castello procediamo nella direzione inversa, passando per la stazione e ci imbattiamo in un cimitero monumentale con cripte che con molta probabilità da noi sarebbero classificate come castelli.

Camminando arriviamo fino al Palace of Holyroodhouse: la residenza ufficiale della famiglia reale in territorio scozzese (ed una volta dimora di Maria Stuart). Poco distante si trova il parlamento scozzese: ospitato in un edificio dallo stile decisamente moderno.

Tornando sui nostri passi, invece, raggiungiamo il castello di Edimburgo, composto da diverse piccole strutture con relativi piccoli musei da visitare.

Il giorno successivo decidiamo di visitare la Rosslyn Chapel, famosa per essere una delle tante ipotetiche custodi del Santo Graal e che donerebbe alle donne che la visitano la grazia di rimanere incinta. Il clima è abbastanza piovoso e, parlando con il personale di un bar poco vicino, veniamo a conoscenza del fatto che è una delle estati peggiori degli ultimi anni.

Diventa il momento di mettersi in viaggio, lasciando Edimburgo, noleggiando un’automobile e dirigendoci a nord verso Inverness. La mattina seguente, dopo un’ottima colazione, visitiamo la piccola cittadina che si stringe attorno al castello e mangiamo un freschissimo fish and chips.

In breve siamo di nuovo in auto: la destinazione è il lago di Loch Ness, dove purtroppo non avvistiamo il famoso mostro di Loch Ness, ma solamente un piccolo e tranquillo cimitero che si affaccia sul lago. La natura tutto intorno è spettacolare e lasciata crescere senza intervenire.

Andando verso il punto più a nord che raggiungeremo (Durness) ci accorgiamo del perché il verde della Scozia è così verde: l’acqua viene fuori dalla terra ed infatti il suolo è perennemente umido..

 

 

Guarda tutte le tappe del viaggio:

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2015/08/IMG_1956-300x200.jpg
px300
px200
Scozia: da Edimburgo a Durness per Inverness e Loch Ness e la Rosslyn ChapelIn Scozia: da Edimburgo a Durness passando per la Rosslyn Chapel (custode del Santo Graal), Loch Ness (senza mostro) e la cittadina di Inverness.https://www.lorenzotaccioli.it/edimburgo-durness/
Lorenzo Taccioli