Fino a Trondheim per il GeirangerFjord – Norvegia

GeirangerFjord

Cascata Tvindefossen Norvegia Fiordo Ponte Fiordo Lavori in Corso Monti Norvegia Paese Abbandonato Norvegia GeirangerFjord Lago Glaciale Lago Glaciale Chiesa Legno Scorciatoia Sterrata

Il programma di questa giornata norvegese prevede solamente di spostarti in macchina da Voss fino a Trondheim nella parte centrale del paese, proprio prima che si assottigli per arrivare a Capo Nord.

Peniamo un po’ per decidere il percorso da seguire, ma decidiamo di allungare ulteriormente la strada per poter passare anche da Geiranger e riuscire così a vedere anche il suo fiordo (GeirangerFjord), segnalato come quello più suggestivo di tutto il paese.

I km da percorrere sono parecchi: 707 in tutto e la stima di tempo è di oltre 10 ore. Ci mettiamo perciò in viaggio di buon’ora, anche perché abbiamo intenzione di fermarci presto alla cascata di Tvindefossen che avevamo notato il giorno prima muovendoci per il giro di Norway in a Nutshell. La bellezza della Norvegia è proprio questo: ci sono talmente tante attrazioni naturali che ti capita di vederne alcune semplicemente passando su di una strada in macchina.

Proseguiamo lungo la strada, salendo anche su di una strada dove dei camion che procedono a passo d’uomo rallentano il tragitto. A breve ne scopriamo il motivo: ci sono dei lavori in corso all’interno di alcune gallerie, per rifare l’isolamento, che impongono la chiusura di una carreggiata di marcia. Il funzionamento però è con i tempi norvegesi: rimaniamo fermi mezz’ora prima che tocchi al nostro senso di marcia passare.

Procediamo salendo sempre di più sulle montagne, fino a toccare picchi di 1° C, con fuori la neve (siamo ad inizio Settembre ed ancora non ci siamo azzardati un giorno a rimanere in t-shirt).

Arriviamo all’imbocco di un traghetto che ci deve far fare un brevissimo tratto, ma purtroppo dal porto ne parte più di uno in diverse direzioni e non riusciamo a trovare qualcuno che sappia darci una mano. Con un po’ di fortuna saliamo su quello giusto e da quel che capiamo siamo in una zona poco turistica, infatti le macchine intorno a noi sono tutte norvegesi.

Continuiamo a salire e scendere fino a che non arriviamo nei pressi del GeirangerFjord, questa volta già arrivandoci dall’alto si vede tutto lo spettacolo del fiordo che si perde a vista d’occhio. Non c’è nemmeno bisogno di scendere per vedere tanta meraviglia ed, anzi, qui troviamo un punto di osservazione in cui il panorama è davvero fantastico. Ecco, io ci perderei le giornate solamente a guardare e passeggiare qui intorno, ma purtroppo non è possibile.

Quindi, dopo qualche decina di minuti di sosta ripartiamo in direzione Nord. In alcuni punti abbandoniamo la strada maestra per infilarci in scorciatoie di strada sterrata che salgono ripidamente; scendiamo in felpa a visitare delle bellissime chiesette di legno con temperature improponibili e circa alle 23.30 della sera raggiungiamo l’ostello di Trondheim in cui pernotteremo. Anche qui cogliamo l’occasione per farci una veloce spaghettata oltre ad una bella e rigenerante doccia calda prima di dormire.

Guarda tutte le tappe del viaggio norvegese:

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2015/08/MG_5976-300x200.jpg
px300
px200
Fino a Trondheim per il GeirangerFjord – NorvegiaDa Voss passando per il GeirangerFjord: il fiordo più suggestivo di tutta la Norvegia. Tra neve a Settembre e paesaggi mozzafiato fino a Trondheimhttps://www.lorenzotaccioli.it/geirangerfjord-trondheim/
Lorenzo Taccioli