_MG_6742 _MG_6743 _MG_6754 _MG_6760

Non riesco a capire il motivo per cui se un sistema crolla perché si basa su una logica completamente errata si faccia di tutto per ripristinarlo e riportarlo in vita come (o peggio di) prima.
“Bisogna far ripartire i consumi per uscire dalla crisi”. Bisogna in altre parole adottare uno stile di vita ancor più consumistico di quanto già non lo sia? Ma se le risorse sono limitate quanto si potrà andare avanti prima che si arrivi alla saturazione? E se tutta la popolazione mondiale lo facesse, dove arriveremmo?

Non sarebbe meglio ripartire dalle basi? Senza ovviamente rinunciare al benessere che abbiamo raggiunto, ma magari direzionandolo con scelte quotidiane più consapevoli.
Forse basterebbe che tutti rinunciassimo a poco per fare un grande cambiamento?

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2015/08/MG_6754-300x200.jpg
px300
px200
La crisiIn questo periodo di crisi vale la pena riproporre lo stesso metodo che ha causato il crollo del sistema o sarebbe meglio fare un piccolo cambiamento?https://www.lorenzotaccioli.it/la-crisi/
Lorenzo Taccioli