Scozia: dal faro di Neist Point a Glasgow

Scozia_Highlands

Isola_di_Skye_Scogliera Isola_di_Skye_Scogliera Scozia_scogliera Scozia_scogliera Neist_Point Neist_Point_Scogliera Neist_Point_Scogliera Neist_Point_Faro Scogliera_Neist_Point Neist_Point_Passeggiata Neist_Point_Mare Scozia_Highlands Isola_di_Skye_Highlands Isola_di_Skye_Highlands_Elicottero Scozia_Glasgow_George_Square Scozia_Glasgow Scozia_Glasgow Glasgow_cimitero_cattedrale Scozia_Glasgow_cimitero_cattedrale Scozia_Glasgow Scozia_Glasgow Glasgow_Kibble_Palace Scozia_Glasgow_Parco Scozia_Glasgow Scozia_Glasgow

 

L’isola di Skye, in Scozia, è un angolo di paradiso, con la sua natura incolta e le pecore che dormono in mezzo alla strada. Spesso devi fermarti e suonare il clacson per poter procedere; le strade, inoltre, sono davvero strette e per la maggior parte ad un’unica carreggiata con frequenti piazzole dove fermarsi per far passare chi giunge dal lato opposto.

Vogliamo raggiungere il faro di Neist Point e per farlo passiamo attraverso prati e scogliere a picco sul mare che ci fanno fermare più di una volta. Tutto è incantevole e riflessivo..

Arriviamo nei dintorni del fare dove ci aspetta una camminata di circa un’ora per raggiungere Neist Point. Qui è pieno di ragazzi che corrono sulle scogliere senza nessun timore di cadere, il tutto per andare a pescare nell’acqua intorno al faro.

Camminiamo in quella fresca temperatura fino ad arrivare al faro, tra pecore al limite del suicidio. La passeggiata è davvero bello, ed anche il ritorno lo è altrettanto. Tornati ci fermiamo intorno alla macchina per mangiare qualche panino per pranzo prima di ripartire.

Abbandoniamo il faro di Neist Point ed, attraverso della splendide Highlands, le colline scozzesi che a quest’ora del tardo pomeriggio hanno un’atmosfera ancora più irresistibile, ci dirigiamo verso l’ultima tappa: Glasgow.

Già tristi per la fine del viaggio raggiungiamo l’ostello dove pernotteremo, non senza problemi. Il giorno successivo è interamente dedicato alla visita di Glasgow che, a dire la verità, lì per lì non amo particolarmente: venendo dalla natura incontaminata essere rimesso a contatto con i “paesaggi” moderni ed inquinati è un po’ un trauma.

Ci muoviamo tra la piazza di Glasgow George Square con i suoi edifici vittoriani e la Gallery of Modern Art. Non possiamo astenerci da visitare anche la cattedrale con il suo cimitero in perfetto stile inglese (o scozzese?). Infine arriviamo in uno dei parchi cittadini che costudisce anche qui un bel giardino botanico dentro al Kibble Palace.

Il viaggio giunge ormai al termine ed a pomeriggio inoltrato ci rimettiamo in viaggio verso Edimburgo, dove riprendiamo l’aereo in serata, lasciando così la bellissima Scozia con già un po’ di nostalgia.

Guarda tutte le tappe del viaggio:

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2015/08/IMG_3049-300x200.jpg
px300
px200
Scozia: dal faro di Neist Point a GlasgowL'ultima parte del viaggio in Scozia comincia dal faro di Neist Point sull'isola di Skye ed arriva a Glasgow, passando per le splendide Highlands scozzesi..https://www.lorenzotaccioli.it/neist-point-glasgow/
Lorenzo Taccioli