Orta San Giulio: il Lago d’Orta e l’Isola di San Giulio

Isola San Giulio tra i Rami

Orta San Giulio

Isola San Giulio Lago di Orta

Un altro tra i borghi più belli d’Italia è Orta San Giulio: un piccolo paese piemontese, in provincia di Novara. La parte principale dell’abitato sorge direttamente sulle sponde del lago d’Orta e da qui si gode di un ottimo panorama sui monti che fanno da sfondo al lago e sulla piccola isola di San Giulio, raggiungibile attraverso un frequente servizio di navetta.

Parcheggio e Vicoli del Centro

Vicolo
Orta San Giulio Finestre

Cortile Abbandonato

Via del Centro

Chiesa Orta San Giulio

Pontile lago di Orta

Isola Orta San Giulio

Lago d Orta

Arriviamo ad Orta San Giulio in automobile e lasciamo la macchina in uno dei piccoli (e poco capienti) parcheggi. La raccomandazione è quella di portarsi tantissime monetine, perché tutti i parchimetri che proviamo accettano solo monete ed il costo orario è piuttosto caro. Da qui seguiamo la strada verso il centro del paese, e ci troviamo presto immersi in piccoli vicoli con palazzi storici, alcuni dei quali anche lasciati abbandonati.
Le vie del centro sono piene di turisti e più ci avviciniamo alla piazza centrale, più gente si trova a passeggio.

Noi arriviamo alla via parallela al municipio, nella quale un piccolo pontile in legno si allunga sul lago. Da qui si gode di un’ottima vista sulle calme onde e sulle verdi montagne che circondano il lago. Si scorge anche chiaramente la piccola isola di San Giulio, piuttosto vicina alla sponda.

Il Municipio

Comune

Pontile Lago d Orta

Giardino Comunale

Cortile sul Lago

Terrazza Panoramica

Residenze Storiche

Comune Villa Bossi Orta San Giulio

Stefano

 

Accedere al municipio ad Orta San Giulio non dev’essere solo un modo per sbrigare scomode faccende burocratiche, ma è soprattutto la possibilità di godere di un’ottima atmosfera. Prima di tutto ci si imbatte in un piccolo, ma curato, giardinetto, oltrepassato il quale si ha un’ottima vista sul lago. Qui tra un porticato di glicine ed una piccola panca su di un punto rialzato, ci si trova in mezzo al verde del giardino ed al blu del lago. Dando le spalle al lago, invece, si ammira lo storico palazzo del comune di un forte color arancione: villa Bossi. Ci riposiamo un po’ in una delle tante panche, prima di ripartire con la visita del centro.

Isola San Giulio

Isola San Giulio ad Orta San Giulio

Traghetto sul Lago

Abbazia Benedettina

Abbazia Benedetina Mater Ecclesiae Isola San Giulio

Negozio in Pietra

Pozzo Isola

Isola San Giulio a Novara

Palazzo Storico

Orta San Giulio dal Lago

Fiori

Negozio con Affreschi

Parco sul Lago attesa traghetto

Lago e Vegetazione

A pochissima distanza si arriva in piazza Motta, la piazza principale del paese dalla quale è possibile prendere il traghetto che in un paio di minuti ti porta fino all’isola San Giulio. Si tratta di un piccolo isolotto a 400 metri di distanza dalla sponda, largo 140 metri e lungo 275 metri che ospita al suo interno l’enorme abbazia Mater Ecclesiae ed infatti il numero di residenti su quest’isola è estremamente basso.

Qui furono trovati antichi reperti ed infatti la prima chiesa risalirebbe all’anno 390. Dagli inizi degli anni ’70 invece è stato fondato il monastero benedettino che attualmente occupa buona parte del territorio. Noi scesi dal traghetto cominciamo la visita dell’isola dall’interno del monastero, per poi passeggiare tranquillamente nel silenzio dei suoi vicoli. Si trova giusto un negozietto che vende oggetti caratteristici, mentre per il resto alti muri proteggono le poche case. Ci sono diversi pontili nelle varie aree dell’isola, su cui si trova qualche persona intenta a rilassarsi.

In circa un’oretta siamo già di ritorno sul traghetto. Proprio qui vediamo imbarcarsi diversi stranieri che apprendiamo poco dopo grazie ad una mostra fotografica essere richiedenti asilo politico, che sono stati messi all’opera dall’amministrazione comunale per la pulizie del paese stesso.

Piazza Motta e Palazzo della Comunità

Vicolo con Arco

Shopping nel Centro

Cancello in Ferro Battuto

Palazzo della Comunita Orta San Giulio

Palazzo della Comunita e Piazza Motta

Piazza Motta Orta San Giulio

Ritornati sulla terra ferma ci si ritrova in Piazza Motta: uno splendido salotto sul lago contornato da edifici storici. Il più importante è Palazzo della Comunità, anche conosciuto come Broletto, un palazzo di fine ‘500 costruito su di un porticato dove era usuale svolgere il mercato. Al primo piano si trova quella che una volta era la sala delle riunioni e che attualmente ospita mostre ed eventi: nel nostro caso c’è una ricca mostra fotografica. Dal primo piano del palazzo si gode di un’ottima vista sul piazza Motta, che nella giornata di oggi ospita anche qualche bancarella.

Basilica di Santa Maria Assunta

Basilica Chiesa Santa Maria Assunta Orta

Residenze con Affreschi

Via Caire Albertoletti

Vegetazione in Casa

Via Caire Albertoletti da Sopra

Poco distante dalla piazza ci si può incamminare per la ripida salita di via Caire Albertoletti che, attraverso residenze storiche adornate da affreschi, conduce fino alla basilica di Santa Maria Assunta. Tra questi palazzi i più conosciuti sono Palazzo Gemelli, attualmente utilizzato per matrimoni ed eventi privati ed il Palazzo De Fortis Penotti. La grande basilica che guarda fino al lago è stata costruita originariamente alla fine del ‘400 per poi essere ristrutturata durante il XVIII secolo.

Dintorni del lago

Pietre e Natura

Lungo Lago

Isola San Giulio tra i Rami

Villa Crespi

Ristorante Antonino Cannavacciuolo Villa Crespi

Continuando la passeggiata oltre alla basilica si accede ad una stradina rialzata dalla quale si gode di un ottimo panorama dall’alto su tutto il paese ed il lago stesso e dove, in più punti, è possibile ammirare anche l’isola di San Giulio. Usciti dal paese, invece, si passa davanti ad una particolare villa: Villa Crespi, che è attualmente la sede del ristorante del famoso chef Antonino Cannavacciuolo. La villa ha uno stile decisamente differente da quanto la circonda, infatti fu progettata a fine ‘800 dall’architetto Angelo Colla: uno dei più conosciuti a Milano in quegli anni. Colla realizzò perfettamente quanto commissionato dall’industriale cotoniero Cristoforo Benigno Crespi (proprio quello del fantastico villaggio operaio di Crespi d’Adda!!), che volle ricreare ad Orta l’ambientazione tipica di Baghdad ed è per questo che la villa è dominata da un imponente minareto.

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2016/09/Isola-San-Giulio-tra-i-Rami-600x400.jpg
px600
px400
Orta San Giulio: il Lago d'Orta e l'Isola di San GiulioOrta San Giulio: tra i borghi più belli d'Italia, la splendida vista sull'isola San Giulio. Scopri anche la strana caratteristica di Villa Crespi.https://www.lorenzotaccioli.it/orta-san-giulio-lago-isola-san-giulio/
Lorenzo Taccioli