Oslo, gli Ultimi Giorni – Norvegia

Oslo Museo Navi Vichinghe

Munch Museet Museo Munch Bozzetti Oslo Museo Navi Vichinghe Vikingskipshuset Museo Navi Vichinghe Museo Tecnica e Scienza Nork Teknisk Museum Nork Teknisk Museum Oslo Oslo Cimitero Oslo Tomba Munch Oslo Palazzi Centro Passeggiata Teatro Opera Oslo Notte Serata Oslo Najonalgalleriet Aereo Ritorno

Anche questa volta siamo arrivati alla fine del viaggio. Questa volta in Norvegia, ma pensandoci, funziona così per tutti i viaggi: quando arrivi all’ultimo giorno pensi a tutto quello che hai visto e ti sembra di essere stato via diversi mesi tante sono le esperienze fatte, però allo stesso tempo ti sembra di tornare a casa dopo appena un giorno dalla partenza. Questa intera giornata la passiamo ad Oslo, avendo riconsegnato l’automobile a noleggio ci sono poche possibilità di coprire lunghe distanze e l’intenzione è quella di dedicare il tempo residuo interamente ai musei della capitale norvegese.

Ripartiti dall’ostello dopo una breve colazione raggiungiamo il museo di Munch (Munch-museet) nella zona di Grunerlokka, leggermente fuori dalle vie più centrali. Dentro a questo museo ci sono buona parte delle opere dell’artista nazionale che mancano alla Nasjonalgalleriet, sempre di Oslo. L’archivio è piuttosto vasto, anche se non tutto esposto, si parla di 1100 dipinti più acquerelli e stampe varie donate direttamente da Munch alla città. Ci passiamo dentro un paio d’ore e poi ci muoviamo con i mezzi di superficie fino ad un altro museo, sempre un po’ fuori dal centro, verso la Bigdoy Penisula (dove la famiglia reale ha la residenza estiva) al museo delle navi vichinghe (Vikingskipshuset).

Qui dentro si trovano i resti di due antiche navi vichinghe: la Oseberg, lunga 22 metri e sepolta nell’834 e la Gokstad, lunga 24 metri e costruita nell’890, che vantano il primato di essere le navi vichinghe meglio conservate al mondo. Si trova anche una terza nave, la Tune, però di questa sono pervenuti solamente alcuni pezzi. Oltre alle navi si possono trovare anche numerosi altri attrezzi e decorazioni appartenuti sempre ai vichinghi (gioielli, arredi, carrozze, slitte..). Tutti questi resti arrivano dalla Scandinavia (Oslofjord) e sono stati rinvenuti tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900.

La giornata è ancora lunga e l’ultimo museo ci aspetta, quello che ogni bambino sogna, il museo della scienze e della tecnica (Norsk Teknisk Museum)!! Il piano interrato è quello che ci appassiona di più perché piuttosto interattivo: dal labirinto da percorrere al buio, orientandosi con i suoni ed il tatto, ai giochi per spiegare la forza di gravità e la telecinesi. Siamo gli unici adulti all’interno del museo, fatta eccezione per le guide.

Torniamo infine verso il centro e ci fermiamo a visitare il cimitero che nasconde la tomba di Munch. Abbiamo qualche problema per trovare sia il cimitero sia la tomba, chiediamo perciò aiuto a qualche passante, ma la coppia di ragazzi alticci che incontriamo non è di grande aiuto. Riusciamo comunque nell’impresa.

Terminiamo la giornata passeggiando per il centro di Oslo, dove passeremo anche la serata prima di tornare in ostello.

L’ultimo giorno, in realtà, è l’ultima mattinata. Abbiamo infatti il volo di ritorno nel primo pomeriggio, perciò decidiamo ancora una volta di visitare un museo (effettivamente il centro di Oslo è piuttosto piccolo e tre giorni solo per vedere la città sarebbero stati troppi). È la volta della galleria nazionale (Nasjonalgalleriet), diventata famosa perché nel 1994 rubarono qui l’Urlo di Edvard Munch, semplicemente rompendo un vetro del museo e tagliando i fili del sistema di sicurezza. I ladri inoltre lasciarono un biglietto al posto del quadro ringraziando per la semplicità con cui erano riusciti a sottrarre l’opera. In un secondo momento chiesero un riscatto di un milione di dollari, ma dopo tre mesi l’opera fu ritrovata. È curioso il fatto che nel 2004 vennero sottratte altre due opere di Munch che non erano state assicurate (questa volta dal Munch-museet), queste furono ritrovate due anni dopo. Anche questo museo detiene diverse opere di Munch, oltre a diversi altri autori dell ‘800 e del ‘900.

Purtroppo la vacanza è ufficialmente terminata e dobbiamo tornare a casa, l’aeroporto ci aspetta per riportarci a Bergamo e poi dritti verso casa.

Guarda tutte le tappe del viaggio norvegese:

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2015/08/MG_6303-300x200.jpg
px300
px200
Oslo, gli Ultimi Giorni – NorvegiaGli ultimi due giorni Norvegesi li dedichiamo ad Oslo ed ai suoi musei: Munch, Navi Vichinghe, della Tecnica e della Scienza e galleria Nazionale.https://www.lorenzotaccioli.it/oslo-musei-munch-navi-vichinghe-tecnica-nazionale/
Lorenzo Taccioli