Ostuni – Viaggio in Puglia

Incrocio ad Ostuni, Valentina e Stefano

Tornando da Martina Franca verso la costa Adriatica, nel terzo giorno del nostro viaggio in Puglia, raggiungiamo Ostuni. All'improvviso, dalla strada, si nota l'agglomerato di case bianche distribuito su tre colline, al centro del quale spunta la cattedrale di un colore più scuro. 

Le case di Ostuni brillano in questa maniera sotto il sole, perché vengono puntualmente imbiancate a calce. Avvicinandosi si nota l'intonaco che si scrosta in alcuni punti, ma ciò rende l'effetto ancora più piacevole: le diverse mani di calce sovrapposte le une sulle altre iniziano a dare forme arrotondate ad alcuni spigoli, evocando un'idea di morbidezza. Il centro di questa cittadina mi piace parecchio ed è una delle città che mi ha colpito di più finora.

La parte più antica della città di Ostuni è sulla collinetta più alta: noi, lasciata l'automobile, ci incamminiamo per raggiungerla. Arriviamo in Piazza della Libertà, la quale oltre alla statua di Santo Oronzo, ospita il palazzo comunale: Palazzo San Francesco fu dimora francescana già dal 1304 fino a quando nel 1813 venne acquistato dal comune per ospitare gli uffici pubblici. 

Da qui si entra tra i bianchissimi vicoli della città: quelli più vicini alla piazza sono ricchi di negozietti che vendono prodotti tipici della zona e man mano che ci si addentra nel centro si trovano più che altro bar e piccoli ristorantini.. Sono molto numerosi vasi e fioriere fuori delle abitazioni, la maggior parte dei quali ospitano piante grasse. Girando un angolo ci troviamo all'improvviso davanti ad un arco molto particolare, che contrasta con gli edifici vicini grazie al suo colore intenso. Si tratta dell'arco Scoppa in Largo Trinchera, originariamente di legno venne poi rifatto in pietra a causa della sua instabilità nel 1750. Attraverso questa costruzione si congiungono il palazzo Vescovile ed il palazzo del Seminario.. Ci troviamo infatti nella piazzetta della Cattedrale di Ostuni.

La Cattedrale Santa Maria dell'Assunzione si trova un po' incastrata tra i vari palazzi del centro storico e venne costruita a partire dal 1435. La sua edificazione continuò per circa 50 anni e le forme arrotondate della facciata, arricchite da diversi rosoni, sono in stile tardo gotico.

Lasciata la Cattedrale e la sua piazzetta, continuiamo a passeggiare con il naso all'insù tra i vicoli del paesino bianco, fermandoci di tanto in tanto per ammirare ciò che ci circonda. Confermo il parere più che positivo su di questa cittadina pugliese. 

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2016/02/MG_5319-300x200.jpg
px300
px200
Ostuni - Viaggio in PugliaLa bellissima e bianchissima Ostuni nell'itinerario di un giorno nella splendida città tinteggiata a calce, con il particolare Arco Scoppa e la Cattedrale..https://www.lorenzotaccioli.it/ostuni-viaggio-puglia/
Lorenzo Taccioli