Porta Nuova ed i Grattacieli di Milano

Corte Verde - Cino Zucchi - Porta Nuova - Milano

Porta Nuova: la ri-nascita

Porta Nuova Milano

Giardini Pubblici Porta Nuova Milano

Via Fratelli Castiglioni Milano

Porta Nuova è il quartiere di Milano che si estende da piazza della Repubblica alla stazione ferroviaria di Porta Garibaldi e da Porta Nuova a Palazzo Lombardia. Tutta questa zona è stata soggetta ad una recentissima opera di riqualificazione, al fine di ricollegare l’area ai vicini quartieri di Isola e Porta Garibaldi.
Come ogni opera che richiede un certo investimento è stata bersaglio di tantissime discussioni e mobilitazioni, ma è stata un volano per tutti gli abitanti della zona che hanno visto un incremento esponenziale del valore dei loro immobili. Il progetto di riqualificazione approvato nel 2004 è stato avviato nel 2005 e si è prolungato per circa 10 anni, ma alcune sue parti sono ancora in fase di completamento.

Durante il periodo di costruzione di Porta Nuova, documentato da due interessanti lavori dei fotografi Gabriele Basilico e Alessandro Imbriaco, si è trattato del cantiere più grande d’Europa, per un investimento di oltre due miliardi di euro ed il coinvolgimento di 2.000 operai e gli studi di 20 architetti. Su quasi 350.000 metri quadri di estensione si trovano solamente 370 appartamenti, ovviamente di lusso, mentre il resto delle costruzioni è diviso tra spazi pedonali, uffici, spazi culturali e parcheggi.

Porta Nuova: le costruzioni

Piazza Gae Aulenti e la torre Unicredit

Piazza Gae Aulenti

Al centro di tutta l’area si trova la piazza intitolata a Gae Aulenti: di circa cento metri di diametro è totalmente pedonale e rialzata di sei metri rispetto la strada. Al centro vi si trovano diverse fontane a sfioro che nelle sere più calde vengono prese di mira dai turisti per mettere a bagno i piedi. Tutto intorno alla piazza si trovano diverse costruzioni imponenti a protezione, prima tra tutte la torre Unicredit: il grattacielo più alto d’Italia con i suoi 230 metri inaugurato nel Febbraio 2014 e che ospita al suo interno il centro direzionale dell’omonima banca.
La torre Unicredit riesce a raggiungere questa vorticosa altezza anche grazie agli 85 metri di spire (guglia) che è stata assemblata grazie all’utilizzo di un imponente elicottero.

Il bosco verticale

Cracco e Bosco Verticale

Bosco Verticale Milano

Non così a ridosso della piazza, ma estremamente evidenti alla fine di una breve discesa si trovano i due grattacieli famosi ormai in tutto il mondo: il bosco verticale. Si tratta di due grattacieli ad uso residenziale dotati di giardini pensili. Si contano circa 2.000 esemplari tra arbusti e piante ad alto fusto sui terrazzi degli appartamenti. Questi due grattacieli, progettati dallo studio Boeri, sono stati pensati con l’ottica di un riforestazione urbana ed hanno portato numerosi premi ai loro progettatori, tra cui nel 2014 il premio per il grattacielo più bello del mondo.

Unicredit Pavillion

Unicredit Pavillion e Bosco Verticale Porta Nuova

Unicredit Pavillion Interni Milano

Una delle ultime costruzioni completate è stata l’unicredit pavillion: un padiglione la cui forma ricorda lontanamente quella di un seme al confine tra Piazza Gae Aulenti ed i giardini di Porta Nuova è uno spazio polifunzionale che può ospitare concerti, esposizioni, seminari, ecc. Al momento è possibile visitare i suoi spazi interni grazie ad una mostra.

Torre Solaria, Solea e Aria

Torre Solaria Grattacieli

Torre Solaria Grattacielo Porta Nuova

Torre Solaria e Giardini Pubblici

Giardini Pubblici Porta Nuova

A sfondo del padiglione si trovano la torre Solaria, la torre Solea e la torre Aria. La torre Solaria, con i suoi 143 metri di altezza, è il grattacielo residenziale più alto di Italia ed anche le due sorelle minori ospitano al loro interno degli appartamenti. Il progetto di questi grattacieli è stato affidato agli studi Arquitectonica e Caputo Partnership.

Torre Diamante

Grattacielo Torra Diamante

Torre Diamante - Lee Polisano

Torre Diamante Porta Nuova

A poca distanza, dove è già possibile ammirare un po’ di verde estremamente curato e  ben tenuto, si trova una delle torri più particolari di tutto il complesso. Grazie alla vincita di un concorso l’architetto Lee Polisano ha progettato la struttura ultrasfaccettata che dà il nome al grattacielo. La Torre Diamante è anche l’edificio in acciaio più alto di Italia ed è contornata da due corpi più bassi rinominati “diamantini“. Un occhio di riguardo è stato messo nella costruzione, al fine di erigere un edificio che strizzasse l’occhio ai consumi e ciò ha portato al riconoscimento del Leed Gold, una delle più ambite certificazioni di costruzioni per la green building.

La Corte Verde

Corte Verde - Cino Zucchi Milano

Corte Verde - Cino Zucchi - Porta Nuova - Milano

Cino Zucchi Porta Nuova

Corte Verde Milano

Adiacente a tutte questi spettacolari edifici di Porta Nuova, che danno a Milano un’aria moderna e cosmopolita, si trovano tantissime altre costruzioni di architetti conosciuti. Tra queste c’è la Corte Verde di Cino Zucchi: un’area residenziale su corso Como costruita tra il 2006 ed il 2013 che si pone come area di congiunzione tra le imponenti e nuove strutture di Porta Nuova ed il tessuto architettonico della città di Milano preesistente.

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2016/08/Corte-Verde-Cino-Zucchi-Porta-Nuova-Milano-400x600.jpg
px400
px600
Porta Nuova ed i Grattacieli di MilanoPorta Nuova: la più grande riqualificazione di Milano negli ultimi 10 anni. Scopri come la Torre Unicredit è diventata il grattacielo più alto d'Italiahttps://www.lorenzotaccioli.it/porta-nuova-grattacieli-di-milano/
Lorenzo Taccioli