Praga, tra Città Vecchia e Nuova ed il Castello – Repubblica Ceca

Ponte Carlo

Ponte Carlo

Karlův Most

Accesso a Praga

Malà Strana

Malà Strana

Praga Panorama dal Castello

Castello Praga

Cattedrale San Vito

Cattedrale San Vito

Castello

Cattedrale San Vito

Malà Strana

Ponte Carlo

Praga

Giardino Statua

Malà Strana

Praga

Palazzi Boemi

Ponte Carlo

Fiume Moldava

Piazza Città Vecchia

Piazza Città Vecchia

Castello Praga Sera

Ponte Carlo Sera

Arco

Praga Sera

Torre Orologio

Piazza Carlo

Piazza Carlo

Monastero Emmaus

Moldava

Moldava

Il sesto giorno della vacanza in Repubblica Ceca lo passiamo interamente a Praga. La mattina, dopo una buona colazione, passeggiamo per le vie della città vecchia ed, attraverso il Ponte Carlo arriviamo al Castello. Il Ponte Carlo è senz’altro una delle icone della città di Praga, è stato costruito nella seconda metà del 1300 ed è composto da 16 piloni per una lunghezza di 500 metri. Ciò che rende così particolare il ponte che attraversa il fiume Moldava, sono però le statue poste ai lati, che sono talmente da tanto tempo lì da essere diventate praticamente nere.

Lungo il ponte è pieno di artisti di strada e piccoli ambulanti artigiani che vendono le loro creazioni, inoltre credo che sia una delle parti più trafficate di turisti di Praga.

Raggiungiamo subito il castello alla fine della salita nel quartiere Malà Strana, non ero abituato a così tanti turisti nel resto della Repubblica Ceca e devo dire che un po’ mi infastidisce tutta questa gente. All’interno del castello ci sono diverse costruzioni: la Cattedrale di San Vito e la torre delle Polveri che si ammirano appena entrati nella “seconda corte” dalla Porta di Matthias. Procedendo, oltre al convento (poi sconsacrato ed utilizzato come dormitorio per i soldati) ed alla basilica di San Giorgio, ci si imbatte nella torre nera e nella torre bianca.

Dopo essere scesi dal castello ed essere tornati nella città vecchia, ci muoviamo tra la piazza della città vecchia con i suoi splendidi palazzi ed il vecchio municipio e l’orologio astronomico animato. Continuiamo la passeggiata tra la chiesa di San Nicola ed il quartiere ebraico Josefov, fino a che non inizia a scendere la sera e ceniamo in una di quelle bancherelle di cibo per strada. Io prendo un pezzo di impasto di pane fritto, cosparso di aglio e salse varie.

La giornata successiva la possiamo vivere a metà prima del ritorno in aereoporto e l’abbiamo riservata per una passeggiata nella città nuova, partendo dalla piazza San Venceslao nei pressi del nostro hotel ed arrivando fino a Piazza Carlo ed al monastero di Emmaus con il suo particolare tetto. Purtroppo la giornata è davvero pessima e ci troviamo sotto ad un’acqua battente, perciò decidiamo di pranzare e battere in ritirata con un po’ di anticipo, arrivando un po’ prima a prendere l’aereo. Purtroppo anche questa vacanza si è conclusa..

Guarda tutte le tappe del viaggio Ceco:

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2015/08/ponte-carlo-fiume-600x400.jpg
px600
px400
Praga, tra Città Vecchia e Nuova ed il Castello - Repubblica CecaUn paio di giorni nella capitale della Repubblica Ceca: Praga, tra la Città Vecchia, la Città Nuova, il Castello, il quartiere ebraico ed il ponte Carlo.https://www.lorenzotaccioli.it/praga/
Lorenzo Taccioli