Punta Prosciutto – Viaggio in Puglia

Spiaggia e Pineta Punta Prosciutto

La mattina del nostro sesto giorno in Puglia ci svegliamo a Gallipoli, facciamo colazione nel piccolo terrazzo del nostro hotel, dopodiché scendiamo ed andiamo al negozio dove ci facciamo fare qualche panino per la giornata che trascorreremo nella spiaggia di Punta Prosciutto.

Punta Prosciutto è più a nord rispetto a Gallipoli, a circa una quarantina di chilometri, ma sempre sotto la provincia di Lecce. Il viaggio è abbastanza veloce, perché per la maggior parte è su strade provinciali.

Questa spiaggia è una frazione di Porto Cesareo, ma è meno conosciuta rispetto alla stessa Porto Cesareo e alla famosa Torre Lapillo. La caratteristiche principali di Punta Prosciutto sono i chilometri di spiagge con sabbia bianca e fine e le dune alte fino a 8 metri. Ci troviamo nella Riserva Naturale Palude del Conte e Duna Costiera in un’area ancora relativamente selvaggia.

All'arrivo notiamo l'assenza di un parcheggio e la maggior parte delle automobili sono lasciate lungo le vie che si trovano in prossimità della spiaggia. Anche noi lasciamo l'auto e raggiungiamo la spiaggi a piedi. L'accesso è molto più semplice e diretto rispetto a quello di Punta della Suina e notiamo subito il mare trasparente e calmo pronto ad accoglierci. Sotto i nostri piedi abbiamo una spiaggia sabbiosa e la tanta gente vicina agli accessi tende a diminuire man mano che ci si allontana da questi: riusciamo a trovare uno spazio abbastanza largo per noi dove appoggiarci con i teli. Le spiagge di Punta Prosciutto sono infatti spiagge libere per l'80%: una cosa incredibile per un romagnolo come me.

La giornata è tersa ed il sole picchia parecchio, non tardiamo quindi a tuffarci in acqua, dove notiamo nel giro di poco la particolarità del fondale: è molto basso, ma in pochi metri la differenza diventa sostanziale e dove ad un passo prima si tocca tranquillamente, al passo dopo è necessario nuotare. 

Un'altra cosa particolare della spiaggia su cui passeremo diverse ore fino a pomeriggio inoltrato, è che sulle dune di sabbia cresce diversa vegetazione tra cui anche alberi, che riescono a crescervi grazie all'innalzamento del fondale marino che ha creato un ambiente particolarmente umido ideale per la flora e la fauna presente. 

Abbandonata la spiaggia ci dirigiamo verso Massafra, dove arriviamo nel tardo pomeriggio.

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2016/02/MG_5579-300x200.jpg
px300
px200
Punta Prosciutto - Viaggio in PugliaUna giornata a Punta Prosciutto: nel comune di Porto Cesareo ed a poca distanza da Torre Lapillo si trovano ancora delle spiagge selvagge e non affollate..https://www.lorenzotaccioli.it/punta-prosciutto-viaggio-puglia/
Lorenzo Taccioli