Roussillon – Dove Nasce il Color Ocra

Passerella di legno nel sentiero dell'ocra di Roussillon

Dopo aver percorso la Valensole, un’intera vallata immersi nella lavanda, ci dirigiamo verso la prossima destinazione: Roussillon. Repentinamente notiamo il variare del colore della terra che si fa via via più intenso, spostandosi verso le tonalità più calde del giallo e del rosso.

Qui un sentiero permette di immergersi nelle cave di ocra, nascoste tra gli alberi che vi crescono in mezzo. Al fianco delle cave si trova un piccolo borgo, che vale la pena visitare una volta che si arriva fino alle cave.

Passerella di legno nel sentiero dell'ocra di Roussillon

Il villaggio di Roussillon

Dove si trova Roussillon ^

Per arrivare a Roussillon da Valensole è necessario percorrere circa un’ora e mezzo di automobile (70 chilometri) in direzione ovest all’interno della Provenza, nel sud della Francia. Nonostante ci troviamo più a nord, abbiamo oltrepassato anche la longitudine di Marsiglia e siamo nel pieno del Parco Naturale del Luberon ad appena 10 chilometri da Apt.
Il parco naturale del Luberon rientra tra le riserve della biosfera protette dall’UNESCO.

Il Sentiero dell’Ocra ^

Il sentiero dell’ocra ci fa rimanere a bocca aperta, già prima dell’ingresso il colore così intenso della terra ci sorprende, e, dall’alto ci sembra di essere in un canyon americano. C’è la possibilità di fare due differenti sentieri: uno più breve (35 minuti) e uno più lungo (50 minuti). Ovviamente noi optiamo per quello più lungo e ne vale assolutamente la pena, perché porta anche in alcune parti più selvagge. La parte rimanente del percorso è la stessa per entrambi i sentieri.

Sicuramente nelle giornate più calde si suderà parecchio, ma sarà comunque meglio che nelle giornate piovose, quando l’acqua bagnerà la terra e renderà il tutto molto fangoso.

All’interno del Sentiero dell’Ocra si potranno ammirare le 19 sfumature di ocra assunte dalla terra, che vanno dal rosa pastello fino all’arancio brillante, grazie al pigmento naturale derivante dal ferro che si ritrova nella terra. La passeggiata è semplice e non troppo impegnativa, ma praticamente impossibile per carrozzine o passeggini. All’interno del Sentier des Ocres si possono introdurre i propri amici cani, portandoli al guinzaglio.

Un’altra informazione utile è quella di visitare il sentiero con scarpe comode e vestiti facilmente lavabili: il terreno è ricoperto da una fine sabbia color ocra che inevitabilmente si attaccherà ai vestiti e alle scarpe.

La leggenda ^

C’è una leggenda collegata alla genesi di questa terra. Si narra che la giovane Sirmonde, moglie di Raymonde d’Avignone, si sia suicidata proprio in quest’area, a causa del grandissimo dolore procuratogli dal marito che scoprì la sua storia clandestina e uccise l’amante. Quando Sirmonde seppe del triste destino del suo amato, non riuscì a resistere al dispiacere e decise di gettarsi dalle falesie presenti a Roussillon.

Il sangue di Sirmone, scorrendo dopo il suo gesto fatale, colorò tutta la terra intorno a lei.

Aperture e Costi del Biglietto ^

Il Sentier des Ocres, o Sentiero dell’Ocra, è aperto tutti i giorni dell’anno, con orari che variano dalle 10 di mattina fino alle 19 di sera nell’alta stagione. Ad esclusione di luglio e agosto è prevista anche una chiusura durante l’orario di pranzo. Il costo di ingresso è piuttosto basso ed è di 2,50 euro per l’intera visita che dura circa 35/50 minuti. Volendo è possibile richiedere una visita guidata, ad un costo superiore. A questo prezzo va aggiunto quello del vicino parcheggio, praticamente uno dei pochi luoghi in cui è possibile lasciare l’automobile.

Il sentiero dell'Ocra visto dall'alto - Roussillon

Le Cave di Ocra ^

Il Sentiero dell’Ocra si snoda nell’area utilizzata come cava per l’estrazione del pigmento Ocra. L’intero territorio di Vaucluse, che comprende anche Roussillon, veniva impiegato già dalla preistoria nell’estrazione dell’ocra per produrre una tinta naturale estremamente resistente anche alla luce solare. Dal XIX secolo la produzione ha subito un fortissimo incremento, tanto da istituire nel 1880 alcuni treni che da qui giungevano fino a Marsiglia per spedire i pigmenti in tutto il mondo. La produzione ha avuto un picco massimo nel 1929, con l’estrazione di oltre 40.000 tonnellate di pigmento all’anno. Da lì cominciò però la decrescita, fino a sospendere la produzione nel 1958 a causa di un ribasso consistente della domanda soppiantato dalla preferenza per le tinte sintetiche. Inoltre la forte estrazione perpetrata negli anni causava il rischio concreto di un crollo dell’intera area di Roussillon.

Attualmente sono attive piccole cave nei vicini comuni di Gargas e Rustrel.

Cosa Vedere a Roussillon ^

Roussillon però non è solo il sentiero dell’ocra, ma anche un piccolo borgo che nasce a pochissimi metri di distanza dalle vecchie cave e celebra la cultura dell’utilizzo dei pigmenti estratti, divulgata in un piccolo ‘museo’, chiamato Conservatoire des Ocres.

Borgo di Roussillon in Provenza

Il Villaggio di Roussillon ^

Il villaggio di Roussillon si vede chiaramente dalle cave di ocra, così come dal villaggio si ha un’ottima vista sulla roccia che nei secoli è stata scavata per l’estrazione di questo pigmento, che ha reso ricca l’intera area.

La particolarità del villaggio di Roussillon è dato dai colori degli edifici: questi sfoggiano tutte le diciotto tonalità di ocra che venivano estratte nelle vicine cave. Il centro storico, nel quale è piacevole passeggiare, ha una via principale che disegna una sorta di spirale sulla quale si trovano vari negozi e servizi per i turisti.

Vicoli del centro storico di Roussillon - Les Plus Beaux Villages de France

Beffroi – Porta di Ingresso ^

Il villaggio di Roussillon nacque nel X secolo. Di questo periodo è il castello che venne costruito a difesa del borgo storico e il campanile noto con il nome di Beffroi è  l’antica porta di accesso cittadino. Questo accesso proteggeva l’antico Castrum fortificato.

I vicoli del Centro Storico ^

Attravreso Beffroi si entra nei vicoli del centro storico che sono una successione di case colorate, simili alla tavolozza di un pittore che si è divertito a dipingerle delle varie sfumature di ocra.

Anche il centro storico di Roussillon rientra tra i borghi più belli di Francia, o “les plus beaux villages de France” e una passeggiata tra le sue vie vi occuperà poco più di mezz’oretta.

Dalla sommità del borgo è possibile godere di un bellissimo panorama che spazia fino ai monti della Vaucluse.

Vicoli di Roussillon con case dipinte con le sfumature dell'ocra

Campanili e Pietre nel centro storico

La chiesa di St. Michel ^

La chiesa principale della città è la chiesa di St. Michel e si trova a pochissima distanza dall’accesso al centro storico. L’edificio si trova costruito sul bordo della falesia che scende poi a strapiombo sulla vallata. La facciata, così come gli interni, è estremamente semplice e si apre su di una scalinata che permette di accedervi.

Come è facilmente intuibile dagli esterni, la navata principale è affiancata da due piccole navate laterali.

Chiesa di St Michel a Roussillon

Conservatoire des Ocres ^

Una fabbrica che gestiva l’estrazione del pigmento ocra, a poca distanza da Roussillon, è stata trasformata nel Conservatoire des Ocres. Si trova lungo la strada che porta ad Apt ed è facilmente riconoscibile dalle grandi porte che danno sull’area di passaggio, tutte colorate differentemente tra di loro.
Più che di un museo, si tratta di una serie di laboratori interattivi che variano frequentemente e che sono incentrati sull’utilizzo dei colori. Entrando è possibile vedere i grossi contenitori in cui sono ospitati i diversi pigmenti delle tonalità di Ocra.

Conservatoire des Ocres - Il museo dell'ocra a poca distanza da Roussillon

Acquistando il biglietto a 6,50 euro, è possibile accedere ad un’area dove viene mostrato il processo di depurazione, scolo, sedimentazione e asciugatura svolto fino a qualche decennio fa. Preferibilmente è da scegliere la visita guidata, in cui si viene accompagnati nella scoperta di questo processo, purtroppo però non è disponibile in tutte le lingue.

Nello shop, oltre ai vari pigmenti del color ocra, è possibile acquistare libri sui colori e altri gadget.

Scopri tutte le tappe del viaggio di una settimana in Provenza!

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2018/09/Passerella-di-legno-nel-sentiero-dell-ocra-di-Roussillon-600x400.jpg
px600
px400
Roussillon - Dove Nasce il Color OcraAlla scoperta del sentiero dell'Ocra e del centro storico di Roussillon. Tutte le informazioni utili per organizzare la visita, cosa vedere e le immagini.https://www.lorenzotaccioli.it/roussillon-dove-nasce-color-ocra/
Lorenzo Taccioli