Sentiero delle Glare – il Trekking fino al Lago di Tovel

Terrazza sulle Glare e la val di Tovel con forma ad U

Immergersi nel sentiero delle Glare significa fare un trekking suggestivo tra la splendida natura del parco dell’Adamello Brenta. Aggiungendo a ciò che il punto di arrivo è il celebre lago di Tovel non potrai che aver voglia di partire subito.

Lungo il percorso passerai per paesaggi variegati: boschi, laghi effimeri, paeaggi primitivi, bonsai naturali e, inoltre, potresti incontrare anche qualche orso.

Il sentiero delle Glare è una destinazione adatta a tutti, anche perché potrai scegliere quanti chilometri percorrerne a piedi, attraverso i diversi parcheggi cosparsi lungo la strada.

Dove si trova il Sentiero delle Glare ^

Il sentiero delle Glare è all’interno dell’incantevole Val di Tovel, a sua volta all’interno della Val di Non, e costeggia la strada che si addentra nella vallata fino a giungere al celebre lago di Tovel.

Siamo all’interno del Parco dell’Adamello Brenta, un’area naturale del Trentino Alto Adige davvero suggestiva. Più precisamente siamo nel territorio della provincia di Trento e ci arriviamo partendo dal comune di Tuenno, ultimo centro abitato prima della vallata.

Dettagli del Sentiero delle Glare ^

Il sentiero delle Glare è un percorso di 5 chilometri che passa attraverso diversi scenari naturali. L’intero percorso si sviluppa tra un’altitudine di 792 metri sul livello del mare e 1171 metri, regalando scorci davvero suggestivi scavati dal Rio Tresenga.

Se sei in piena estate ti consiglio di percorrerlo alle prime ore del mattino, quando la vallata è ancora in ombra ed eviterai il sole battente di mezzogiorno. Inoltre, in questo modo, riuscirai ad assicurarti il parcheggio che preferisci.
Molto suggestivo è anche in autunno, quando i boschi circostanti si colorano di tinte calde e troverai meno persone lungo il tragitto.

Sul percorso non sono presenti fontanelle, assicurati quindi di avere con te acqua a sufficienza e scarpe comode per un fondo sconnesso. Per questo motivo non è possibile percorrere il sentiero delle Glare con passeggini o carrozzine.

Tappe del sentiero ^

Ti consiglio di percorrere il sentiero delle Glare provenendo da Tuenno e andando in direzione del lago di Tovel. In questo modo farai più fatica, a causa del dislivello non favorevole, ma sarai ricompensato all’arrivo dalla bellezza del lago, dove potrai rilassarti col pensiero di tornare indietro con la navetta.

Se invece preferisci fare meno fatica ti conviene arrivare al lago (parcheggio permettendo o prendendo la navetta) e fare il sentiero delle Glare a ritroso.

Le tappe che incontrerai lungo il percorso sono dei bellissimi laghetti tra il bosco, un tratto scoperto tra grandi accumuli di roccia ai piedi della terrazza sulle Glare, qualche ripida salita in mezzo al bosco, per poi arrivare al celebre lago di Tovel.

Punto di partenza – Rifugio Capriolo ^

Il punto di partenza del sentiero delle Glare è variabile in base a quanta strada intendi fare nel trekking a piedi. Io ti consiglio di farlo interamente e partire quindi dal parcheggio nei pressi del Rifugio Capriolo. Siamo circa a metà della val di Tovel, tra il paese di Tuenno e il lago di Tovel. Poco prima del ristorante è presente un grande posteggio e un punto informazioni attivo durante la stagione estiva.

Lasciata qui l’automobile puoi attraversare la strada e troverai i primi cartelli informativi. Immergiti nel verde e procedi risalendo la valle e attraversando il fiume per mezzo dei numerosi ponti in legno che ti porteranno nel bosco.

Il lago Basso ^

Dopo circa un chilometro di passeggiata immersi nel bosco, potresti notare alla destra del sentiero un piccolo laghetto. Dico potresti, perché si tratta del primo lago effimero, conosciuto anche come lago Basso. Questo si genera in tarda primavera e durante l’estate diminuisce la sua portata fino a sparire tra l’autunno e l’inverno.

Il suo colore è spettacolare, di un azzurro cristallino in cui si specchia il verde della chioma degli alberi che lo circondano. Se lasci il sentiero puoi avvicinarti all’acqua ed eventualmente metterci i piedi a mollo, attento però perché è davvero gelida!

Il lato del lago adiacente al sentiero è accompagnato da un’alta parete rocciosa verticale, mentre l’altro lato è aperto verso il resto della vallata, chiuso solo da una scenica quinta di alberi.

I laghi effimeri – I laghi Alti ^

La successiva, come la precedente, è una tappa che riuscirai a vedere solo in alcuni periodi dell’anno. Siamo ai laghetti effimeri, conosciuti anche come laghi alti. Come recita il nome si tratta di specchi d’acqua visibili solo poche settimane durante l’anno nella loro interezza e, più precisamente, in primavera inoltrata e nella prima parte dell’estate.

I laghi effimeri del sentiero delle Glare sono due laghi che si riempiono grazie al disgelo. Durante l’estate e l’autunno la loro portata cala drasticamente, fino a sparire durante l’inverno, quando le acque a monte ritornano ghiaccio.

Il fenomeno è possibile grazie a un’oscillazione della falda acquifera che alimenta le sorgenti dei laghi. Quando il livello della falda è elevato compaiono i laghi, quando è basso i laghi scompaiono e la poca acqua residua sgorga direttamente nelle sorgenti vicine all’albergo Capriolo.

Durante la mia visita a luglio il loro livello era estremamente basso, ma ho potuto vederli tra i massi di ghiaia e sassi lungo il sentiero. Scendendo dal percorso principale riesci ad avvicinarti e bagnarti le mani. Sarai colpito dalla loro limpidezza.

La terrazza sulle Glare ^

Procedendo prenderai rapidamente quota attraversando un territorio completamente roccioso e, a tratti, faticoso. Questo è il tratto più esposto, ma anche il più particolare, con i massi di diverse dimensioni che delineano la pendenza della montagna.

Sulla tua destra ti troverai la terrazza sulle Glare. Raggiungila e potrai vedere davanti a te una distesa di roccia che, in lontananza, lascia spazio ai boschi. Da qui potrai anche vedere la forma della valle in cui si snoda il sentiero delle Glare: un fondo allargato, racchiuso da pareti rocciose quasi verticali. Questo profilo a U è tipico delle valli glaciali ed è generato dal lento fluire dei ghiacciai che fino a 15000 anni fa, e per due milioni di anni, occupavano questo territorio. Verso Tuenno, all’imbocco della valle, la forma diventa a V, e ciò è dovuto all’azione erosiva del torrente generatosi dallo scioglimento dei ghaicciai.

Ma da dove arrivano tutti questi massi? La risposta è semplice: da una frana generatasi circa 350 anni fa. Dalla terrazza sulle Glare potrai vedere anche la parete rocciosa da cui la frana si è distaccata. Da questa grande roccia calcarea si staccarono improvvisamente milioni di metri cubi di roccia che rovinarono verso valle. Una vera e propria valanga di roccia che si frantumò a causa della velocità che raggiunse (tra i 120 e i 270 chilometri orari) e l’impatto al suolo. La frana è stata talmente potente che i suoi detriti hanno risalito il versante opposto della valle, fino ad arrivare alla terrazza in cui ti troverai.

Arrivo al lago di Tovel ^

Dopo essere scesi dalla terrazza sulle Glare rimetti in cammino. Proprio qui il sentiero delle Glare cambia lato della strada e in breve tempo ti troverai nuovamente circondato dalla boscaglia. Se pensavi di essere arrivato… ti sbagli! 🙂 Sei infatti poco più che a metà. Ora il percorso torna in mezzo al bosco e si arrampica rapidamente sulla montagna con una salita costante. Troverai anche il cartello che ti dice di fare attenzione ai possibili incontri con gli orsi e le regole di comportamento da adottare.

Prosegui per questi ultimi chilometri in mezzo all’ombra del bosco, sul sentiero ben segnalato e battuto. Quando davanti a te inizierai a vedere dei larghi parcheggi in mezzo agli alberi significa che sarai giunto a destinazione.

L’arrivo al lago di Tovel è la degna ricompensa per la fatica fatta. Dopo una serie di parcheggi vedrai questo splendido specchio d’acqua circondato dal bosco. Potrai anche fare il giro del lago a piedi e, proprio al lato opposto del lago, troverai qualche spiaggetta dove poter prendere il sole e, durante la stagione estiva, fare il bagno nelle acque del lago. Se vuoi stare fuori tutto il giorno puoi organizzarti anche per un pic nic in mezzo alla natura. Se invece preferisci la comodità, sulle sponde del lago trovi alcuni ristoranti e rifugi in cui poter pranzare o cenare.

Scopri tutti i dettagli su come visitare e cosa fare al lago di Tovel.

Difficoltà e lunghezza del percorso ^

Sentiero delle Glare nel bosco con il torrente al fianco

Il sentiero delle Glare può essere iniziato da diversi punti. Se, come me, deciderai di farlo nella sua interezza dovrai parcheggiare al ristorante Capriolo e percorrerai circa 380 metri di dislivello in 2 ore e un quarto di passeggiata. In totale la distanza è di poco più di 5 chilometri.

Se invece decidi di arrivare al lago e percorrere il sentiero delle Glare nel verso opposto, la durata sarà di appena un’ora e mezza, grazie alla pendenza favorevole.

Dove parcheggiare per il sentiero delle Glare ^

Il lago di Tovel è tra le destinazioni più celebri del bellissimo parco Adamello Brenta. Questo significa che stai per visitare un luogo naturale davvero suggestivo, ma anche che non sarai l’unico a volerlo fare. Durante l’estate e soprattutto nei weekend, potresti trovare questa destinazione un po’ affollata. Non temere però, spesso si tratta di turismo ‘comodo’, quindi persone che puntano direttamente al lago di Tovel e che non vogliono fare tutto il trekking per arrivarci, quindi il sentiero sarà comunque poco battuto.

Il rovescio della medaglia è che i parcheggi tenderanno a riempirsi velocemente e, per questo, la strada viene chiusa in determinate fasce orarie e al riempirsi dei parcheggi. Da giugno a ottobre la strada è chiusa dal rifugio Capriolo e fino al lago di Tovel dalle 10.30 alle 16.30 durante i weekend e tutti i giorni nel mese di agosto. Per raggiungere il lago o per avvicinartici sul sentiero della Glare (che scorre a poca distanza dalla strada) potrai:

  • prenotare in anticipo il tuo posto auto sul sito del parco Adamello Brenta e così potrai accedere anche all’interno della fascia oraria 10.30 – 16.30;
  • acquistarlo, se ancora disponibile, direttamente in loco e accedere prima delle 10.30 o dopo le 16.30;
  • usufruire di un pass gratuito fornito direttamente dagli alberghi di Tuenno se dormi in questa località.

In ogni caso se vorrai entrare o accedere ad uno dei parcheggi successivi a quello del Capriolo dovrai attendere la partenza di una navetta e accodarti a quest’ultima. Le navette sono attive durante gli orari di chiusura della strada e partono con una frequenza variabile tra i 20 e i 30 minuti. Il costo è di € 3, valido per andata e ritorno.

I parcheggi disponibili lungo la vallata che conduce al lago di Tovel sono:

  • Capriolo, è il primo parcheggio che trovi e si trova più o meno a metà della valle. Ha un costo di € 6. Se vuoi percorrere il sentiero delle Glare nella sua interezza lascia l’automobile qui. Questo è anche il parcheggio meno costoso, vista la sua distanza dal lago. Durante l’estate è ovviamente servito dalla navetta, per cui puoi scegliere di fare una tratta a piedi e l’altra (o entrambe se non vuoi camminare) in navetta;
  • Tamburello, ad appena 450 metri di distanza. Ha lo stesso costo del parcheggio Capriolo e ti avvicina ai laghetti effimeri. È infatti questo il parcheggio più vicino a questa attrazione, praticamente adiacente al lago Basso;
  • Glare, è a 1,6 chilometri dal parcheggio Tamburello e ha un costo di € 8. Si trova ai piedi della terrazza panoramica;
  • Lavacel, è a 1,2 chilometri dal parcheggio Glare e ha un costo di € 8. Solitamente viene scelto da chi vuole arrivare al lago in auto ma trova pieno il parcheggio più vicino;
  • Lago di Tovel. È l’ultimo parcheggio, ha un costo di € 10 e dista appena tre minuti a piedi dal lago di Tovel. Totalmente sterrato, è in mezzo al bosco ed è sufficientemente ampio per accogliere diverse automobili. È inoltre dotato di servizi igienici gratuiti. Sceglilo se vuoi arrivare il più vicino possibile al lago o se hai passeggini o carrozzine con te oppure ancora se preferisci fare il sentiero delle Glare in discesa per poi risalire con la navetta.
https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2022/01/Terrazza-sulle-Glare-e-la-val-di-Tovel-con-forma-ad-U-600x400.jpg
px600
px400
Sentiero delle Glare - il Trekking fino al Lago di TovelScopri il Sentiero delle Glare, il suggestivo percorso in Val di Non che conduce al lago di Tovel. Ecco tappe e tutte le informazioni utili.https://www.lorenzotaccioli.it/sentiero-delle-glare-trekking-fino-al-lago-di-tovel/
Lorenzo Taccioli