Lago Jasna e passo del Vrisc – Slovenia in 5 Giorni

Cappella Russa

Lago Jasna

Slovenia Lago Jasna

Cappella Russa

Ruska Kapelica

Costruzioni di Sassi

Castelli di Sassi

Passo del Vrisc

Passo del Vrisc Panorama

Vrisc Sentiero

Montagna

Ponte sospeso

Letto del fiume

Ponte Sospeso

Ponte Sospeso, passo di Vrisc

Slovenia strada del ritorno

Dopo aver abbandonato la fantastica gola di Vintgar il viaggio purtroppo volge al termine.
Inizia il triste rientro verso casa, ma in realtà sarà un po’ più dolce siccome decidiamo di allungare un po’ la strada per vedere le ultime cose on the road, tra queste il lago Jasna ed una piccola cappella russa nel nostro itinerario che procede verso il passo del Vrisc.

Passiamo per Kranjska Gora, ma decidiamo di non fermarci; la prima tappa che facciamo è il lago Jasna: sono ormai le cinque del pomeriggio, ma decidiamo di metterci comunque il costume e farci un bagno in quell’acqua gelida. Il bagno vero e proprio, infatti dura dai 30 ai 40 secondi, ma poi rimaniamo sul bordo del lago in relax diverso tempo per riprenderci dallo shock termico.
Ovviamente questo lago è di origine glaciale ed è di un intenso colore blu con le rive intorno di sabbia bianca. Proprio accanto al lago scorre il fiume Pivnica.

Ripartiti continuiamo a salire fino ad una piccolissima cappella russa tutta in legno (Ruska Kapelica), costruita proprio nel luogo in cui nel 1916 oltre 400 prigionieri di guerra russi furono sepolti da una valanga mentre costruivano la strada. Noi approfittiamo dell’acqua che spunta dal sottosuolo per bere un po’ di acqua fresca.

La strada continua in salita a spirale fino ad arrivare al passo del Vrisc: con i suoi 1611 metri è il passo più atto di tutta la Slovenia. Proprio qui ci furono violenti combattimenti durante la prima guerra mondiale ed infatti si può trovare un cimitero militare poco distante.
Nonostante l’altitudine non sia poi così elevata inizia comunque a percepirsi un po’ di freddo.

Dopo una breve sosta riprendiamo la strada in discesa dal passo, e facciamo qualche altra breve fermata per ammirare dei brevi ponti che attraversano il fiume o per raggiungere un grande rifugio lungo la strada dove rifocillarci per la cena. Rientrati in Italia, purtroppo, le soste successive sono solo in stazioni di servizio ed autogrill, lasciandoci alle spalle quella meravigliosa natura così rispettata a pochi chilometri dai confini nazionali.

Guarda tutte le tappe del viaggio:

https://www.lorenzotaccioli.it/wp-content/uploads/2015/08/MG_7819-300x200.jpg
px300
px200
Lago Jasna e passo del Vrisc - Slovenia in 5 GiorniLa vacanza in Slovenia, passando per Kranjska Gora e fermandosi sul Passo del Vrisc ad ammirare una piccola cappella russa di legno ed il lago Jasnahttps://www.lorenzotaccioli.it/slovenia-lago-jasna-passo-vrisc/
Lorenzo Taccioli