Emilia Romagna

L’Emilia Romagna è la mia regione, di nascita e anche di residenza. Si tratta di un bellissimo territorio, estremamente vivo, che ha molto da offrire sia in termini paesaggistici che di città d’arte.

La parte che conosco maggiormente è quella romagnola, ma durante gli anni ho visitato parecchie mete anche in Emilia. Attraverso la via Emilia si possono visitare quasi tutte le province della regione: Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ravenna, Forlì Cesena e Rimini, lasciando fuori solo la provincia di Ferrara.

L’Emilia e la Romagna sono due parti della stessa regione, una regione con due anime. Entrambe hanno una storia ed una cultura che si unisce e si distingue allo stesso tempo: a parte i dialetti parlati nelle varie province che cambiano sensibilmente, anche il cibo e i prodotti tipici sono differenti, così come i vini, le colture e le tipologie di allevamenti.

Mentre la parte emiliana è più votata all’industria e alla produzione, la parte romagnola si sente a suo agio nel terziario, con il turismo che la fa da padrone. Non a caso l’accoglienza romagnola è conosciuta anche oltre i confini nazionali.

Ciò che rende l’Emilia Romagna così speciale è la varietà del territorio: dalla riviera si passa alla dolci colline fino ad arrivare agli Appennini, i nostri monti. In mezzo a tutto ciò si trovano città d’arte dalla storia antichissima (Ravenna e Bologna sono solo un piccolo esempio), tanti e piccoli borghi di origine medievale ottimamente conservati e tuttora vissuti con entusiasmo e ricchi di eventi, laghi, foreste (l’Appenino Tosco Romagnolo è un luogo ricco di magia) e fenomeni naturali unici a livello nazionale (come le Salse di Nirano o il “vulcano” più piccolo d’Italia).

Bisogna necessariamente conoscere l’Emilia Romagna per avere una visione completa dell’Italia e per apprezzare le sue città, la sua vita, la sua cultura, il suo cibo e la sua gente.

23 Dicembre 2012

Alisia

Nella pineta arsa della Bassona la luce scende e l’attrezzatura ti abbandona. Durante il ritorno la luce da ‘misterioso imprevisto’ (cit.) si fa sempre più rossa, […]
15 Dicembre 2012

Foro Annonario – Ultimo giorno

La mostra di Sauro Errichiello a Cesena è la classica rappresentazione della slow photography: scatti con foro stenopeico, autocostruzione di macchina fotografica e di supporti per […]
9 Dicembre 2012

Alla foce

Alla foce del Bevano una volta c’era un villaggio totalmente abusivo, oggi non c’è più. Alla foce del Bevano una volta c’era una pineta viva, oggi […]
1 Dicembre 2012

Castiglione

Tra gli alberi nelle basse colline può capitare di trovare qualche fungo.. ed un intero parchetto costruito tutto a mano.
24 Novembre 2012

La casa di campagna

Le case di campagna, qui in Romagna, hanno sempre un loro fascino. Chissà come sarebbe stato viverci qualche decennio fa.. Immersi tra i campi e gli […]
1 Novembre 2012

Che tramonto!

Mai disturbare un gatto quando si affeziona ad una staccionata! Ogni volta che mi avvicinavo partiva alla carica per allontanarmi. E quella casa? Io credo che […]
30 Ottobre 2012

Castagne e Cagnina

Quando le temperature si abbassano è necessario fronteggiarle! Le castagne con la cagnina ed il vin brulé homemade (e che non si infiamma) sono un buon […]
23 Ottobre 2012

Pedalate

Finchè il tempo lo permette continuo a pedalare. Ormai conosco i posti come le mie tasche, ma questa volta ho rischiato di finire giù per la […]
13 Ottobre 2012

Ti perderai, ancora..

Splendido!!! Dove puoi arrivare con una passeggiata in bicicletta!
11 Ottobre 2012

La crisi

Non riesco a capire il motivo per cui se un sistema crolla perché si basa su una logica completamente errata si faccia di tutto per ripristinarlo […]
7 Ottobre 2012

Uscita domenicale

La location dell’ultimo scatto di Back to nature mi piaceva troppo per non tornarci a fare qualche foto.. Natura selvaggia!
22 Settembre 2012

BACK(STAGE) TO NATURE

Il progetto Back to Nature continua dopo il SI FEST OFF.. Sopra qualche foto di backstage!