Milano è ormai per me come una seconda casa. Sono passati tanti anni ormai da quando ci ho messo piede per la prima volta e ricordo ancora la delusione che provai per questa città. Abituato ad altre destinazioni italiane come Roma, Firenze e Venezia – solo per citarne alcune – non mi capacitavo di cosa ci trovassero le persone in una città come Milano.
Sì, perché a differenza di molte altre nostre città, nelle quali la bellezza è esplosiva, in ogni angolo e oggettiva, a Milano la si deve andare un po’ a cercare, ma quando la si scopre ci si apre davanti la vera anima della città. Io stesso per capirlo ci ho impiegato un po’.

Certo Milano ha i suoi monumenti e gli scorci bellissimi, a partire da quelli più famosi come il Duomo, la galleria Vittorio Emanuele, il Castello Sforzesco e i navigli, ma negli altri punti della città si tratta di una bellezza in punta di piedi e, spesso, non esposta, che si deve andare a cercare. Negli ultimi anni poi la città sta subendo un’enorme opera di riqualificazione. Interi quartieri vengono totalmente trasformati, come Porta Nuova con piazza Gae Aulenti e tutti gli edifici contemporanei che le sono stati costruiti intorno, o come il quartiere di City Life, uno dei più moderni d’Italia. Tutto ciò la sta rendendo sempre più bella.

Una volta lasciatisi prendere da questa città non si potrà fare a meno di notarne tutti gli aspetti positivi: non ci si può certo annoiare a Milano, è con ogni probabilità la città italiana più ricca di eventi, gallerie d’arte pubbliche e private, concerti, manifestazioni e luoghi di aggregazione che io conosca. Per muoversi è dotata di un efficientissimo trasporto pubblico, con metropolitane frequenti e puntuali e un servizio di superificie che garantisce gli spostamenti anche durante le ore notturne. Inoltre è ottimamente collegata al resto d’Italia grazie alla linea ad alta velocità, e al resto del mondo grazie ai suoi areoporti.

Durante la permanenza a Milano si può inoltre decidere di visitare qualche altra destinazione facilmente raggiungibile da qui. E così in un’oretta ci si può ritrovare in montagna, a fare dei bellissimi trekking sulle Alpi, oppure al lago, che sia quello di Como, quello d’Iseo o quello di Garda poco cambia, sono tutti bellissimi. Oppure ancora si possono visitare tanti piccoli borghi o città d’arte che sorgono nelle vicinanze, come Cremona, la bellissima Bergamo e Pavia solo per citarne alcuni.
Anche per chi ama lo sport c’è l’imbarazzo della scelta, perché ad esempio non lanciarsi in una lunga pedalata in una delle tante ciclabili che dal cuore della città portano verso le campagne circostanti, come la stupenda ciclabile della Martesana? Questa conduce anche vicino al villaggio operaio di Crespi d’Adda, una testimonianza storica annoverata nei siti UNESCO.

Insomma, andate oltre la prima impressione su Milano e scoprirete una città da vivere.

11 Luglio 2013

Milano

Per la prima volta vedo Milano senza pioggia. Ma con un caldo inimmaginabile! 🙂
27 Aprile 2013

Jeff Wall – Joachim Schmid – Andy Warhol

Come ogni volta che vado a Milano… piove! Inizio a pensare che il sole là non ci arrivi proprio.. Ci sono un po’ di mostre in […]
25 Dicembre 2012

Milano e Lodi

Non mi è mai piaciuta particolarmente Milano, figurarsi quando ti ritrovi con le all star in mezzo alla neve che si sta sciogliendo. E quando il […]
24 Dicembre 2012

Body Worlds – Milano

Una bella mostra a Milano, di sicuro l’impatto iniziale è forte.. I corpi esposti per mettere in evidenza diversi particolari, dal sistema circolatorio alla differenza tra […]