Il Piemonte è, tra le regioni italiane, quella posta più a nord ovest insieme alla Valle d’Aosta. Questa sua posizione di confine l’ha inevitabilmente condizionata durante la storia e durante le guerre. Dal lato occidentale si trova confinante con la Francia e con la Svizzera, mentre gli altri lati del Piemonte sono collegati alla Valle d’Aosta, alla Lombardia per buona parte, alla Liguria e per un piccolissimo tratto anche all’Emilia Romagna.

Le dimensioni del Piemonte sono piuttosto generose, è infatti la seconda regione italiana per estensione e da sempre è stata una delle zone più laboriose di tutta Italia, con un tessuto industriale molto solido che ha portato la nostra nazione ad innalzare la produzione e l’esportazioni verso l’estero (circa il 10% dell’esportato arriva proprio da questa regione). Negli ultimi anni ha subito più di altri territori le conseguenze della crisi, ma il reddito procapite dei suoi cittadini rimane comunque superiore a quello medio italiano, facendo del Piemonte una regione tutto sommato ricca.

Dal punto di vista turistico chi viene in Piemonte lo fa soprattutto per motivi culturali ed enograstronomici. Ha infatti una cultura culinaria molto apprezzata e alcuni dei suoi piatti ricchi (e forse un po’ pesanti :)) sono consociuti anche oltre confine,  come la bagna cauda, gli agnolotti del plin, il bollito e il vitello tonnato. Spesso in un pasto vengono accompagnati da altri prodotti tipici piemontesi, come il tartufo bianco di Alba o dolci a base di nocciole del Piemonte.

Visitare il Piemonte significa però anche perdersi nelle belle città, ricche di storia e di scorci suggestivi. Prima tra tutte proprio Torino, il capoluogo di regione, piena di musei e palazzi antichi è una meta imperdibile e abbastanza veloce per chi vuol conoscere la nostra penisola.
Sul suo territorio sconfinato ci sono poi moltre altre città che vale la pena vedere, come Novara, Alessandria, Cuneo e Biella solo per citarne alcune.

Il Piemonte è anche ricco di piccoli borghi, dall’aspetto nordico, in cui trascorrere piacevolmente una mezza giornata. Come non annoverare Domodossola, Vogogna o Orta San Giulio che si affaccia sul bellissimo lago d’Orta.
In quanto a laghi anche il Piemonte non scherza: oltre a quello d’Orta vale la pena vedere anche il lago di Mergozzo o perdersi in un tour del lago Maggiore e delle isole borromee. La sponda occidentale di questo lago rientra infatti nella regione piemontese.

In quanto a natura anche il Piemonte ha molto da offrire. Oltre ai bei territori alpini è ricca di boschi e foreste. Perché non andare alla scoperta del santuario di Oropa, immerso nella natura?

20 Settembre 2016
Isola San Giulio tra i Rami

Orta San Giulio: il Lago d’Orta e l’Isola di San Giulio

Orta San Giulio Un altro tra i borghi più belli d’Italia è Orta San Giulio: un piccolo paese piemontese, in provincia di Novara. La parte principale […]
21 Giugno 2015
Ricetto di Candelo Finestra Illuminata

Ricetto di Candelo

Nel sito dei borghi più belli d’Italia, che consulto abbastanza di frequento quando mi sposto per il nostro stivale, è presente anche il Ricetto di Candelo, […]
14 Giugno 2015
Bosco Sole Parco Burcina

Santuario di Oropa

Il Santuario di Oropa è il santuario mariano più importante di tutte le Alpi. Si trova incastonato tra le vette delle Prealpi Biellesi a circa 1200 […]